Biografia

Giulia Nelli è nata nel 1992 a Legnano, in provincia di Milano. 

È un’artista che analizza la relazione di ciascun uomo con l’ambiente naturale e sociale, nella convinzione che sia necessario ricostruire i legami che, resi liquidi dai nuovi mezzi di comunicazione, necessitano di trovare nuovo senso nella vita reale. Il suo percorso artistico è iniziato affrontando il tema del rapporto dell’individuo con il paesaggio e della sua ricerca di senso nell’ambito del territorio di appartenenza e all’interno della rete di legami sociali di cui fa parte, ha ricercato una forma espressiva personale maggiormente drammatica, dotando le sue opere di una dimensione scultorea, attraverso rilievi e giochi di vuoti e di pieni. 

Per ottenere tale effetto ha scelto come materiale principale i collant in poliammide ed elastan, in quanto, da un lato, la bellezza di questa microfibra è sinonimo di eleganza, di confort e di innovazione e, dall’altro lato, l’affermarsi dei collant ha rivestito un’alta valenza simbolica nel processo storico di emancipazione femminile. L’uso dei materiali tessili le consente di esaltare il ruolo del gesto e della manualità, mettendola in contatto diretto con la materia: i collant di cui si compongono le opere vengono strappati, tirati e ridotti al loro elemento essenziale – il filo – che intesse il proprio percorso di vita ora solitario, ora intrecciato al destino di altri.

L’azione dello strappare crea in lei una forte sensazione di liberazione mettendola in contatto con le aree più profonde del suo subconscio, mentre le successive azioni dell’annodare e dell’intrecciare le consentono di attivare un processo di ricostruzione e di trasformazione della materia secondo una sensibilità femminile, che si ripropone di ricreare spazi in cui l’anima si senta protetta come in un ventre materno. Fare, disfare, annodare e riannodare è la storia e l’immagine della vita, è l’abilità che permette alle donne delle mitologie di tutte le popolazioni antiche di ricongiungere in un’unica trama emozioni, parole e silenzi, storie e legami, memorie e speranze per il futuro.

Mostre personali / Solo exhibition

2023, Mostra personale, a cura di Sabino Maria Frassà, Milano (upcoming)
2022, Giulia Nelli. LEGAMI E FRATTURE, a cura di Mariacristina Maccarinelli e Kevin McManus, Fondazione Vittorio Leonesio, dal 1 al 31 luglio 2022, Puegnago del Garda, Italia.
2021, Il volto dell’altro, a cura di LAQ – lartquotidien e Elisabetta Mero, Giardino della Basilica San Celso, Installazione site-specific, dal 16 al 23 giugno 2021, Milano.
2020, Lègati da legàmi tessuti dal tempo, Civiche Raccolte D’arte di Palazzo Marliani Cicogna, dal 18 gennaio al 9 febbraio 2020, Busto Arsizio (VA), Italia.
2019, Preludio alla dissolvenza, a cura di Barbara Pavan e Susanna Cati, SCD Textile & Art Studio, dal 9 febbraio al 7 marzo 2019, Perugia, Italia.

Mostre collettive / Group exhibition

2023, Ombra di un sospiro, installazione site-specific, DAS – Dispositivo Arti Sperimentali, Bologna.
2023, FIBERSTORMING, a cura di Barbara Pavan, Aula dell’Ex Ateneo, Bergamo Città Alta, dal 27 gennaio a 12 febbraio 2023. 
2023, XS PROJECT, a cura di Barbara Pavan, BAF – Bergamo Arte Fiera, dal 13 al 15 gennaio 2023.

2022/2023, Profili, a cura di Nicoletta Candiani, SAC-Spazio Arte Contemporanea, Robecchetto con Induno (MI), dal 3 dicembre al 26 febbraio 2023.
2022/2023, Finalista dell’Arteam Cup 2022, a cura di Livia Savorelli e Matteo Galbiati, Fortezza del Priamar, Savona, dal 26 novembre al 7 gennaio 2023.
2022/2023, Under The Bridge, a cura di Simona Bartolena e Armando Fettorini, organizzata per Teatro Binario 7 da Ponte 43, Monza, dal 17 novembre all’11 febbraio 2023.
2022, Texture of Resistance, installazione site-specific, presso Spazio COSMO, a cura di Camilla Boemio, Roma, dal 18 novembre al 14 dicembre 2022.
2022, THE SOFT REVOLUTION, a cura di Barbara Pavan e ArteMorbida Textile Arts Magazine, installazione site-specific, Museo del Tessile di Busto Arsizio, dal 9 al 20 ottobre 2022. 
2022, Finalista e vincitrice della 9° edizione Premio Cramum , a cura di Sabino Maria Frassà, Mercato Centrale di Milano, dal 9 al 17 settembre 2022.
2022, WE ARE THE FLOOD Liquid exhibition # 2, a cura di Stefano Cagol, S.A.S.S Spazio Archeologico Sotterraneo del Sas, Trento, dal 11 giugno al 28 agosto 2022.
2021/2022, Finalista Premio Morlotti-Imbersago, a cura di Chiara Gatti, Giorgio Seveso e Simona Bartolena (Imbersago, Trento Art Festival e prossimamente Museo della Permanente di Milano).

2021, Trame, a cura di Silvia Franceschi, Spazio Blue Train nell’ambito di Walk-In Studio, Milano, 5-9 ottobre. 
2021, Layers, a cura di Erika Lacava e Barbara Pavan, Borderline Arte Festival, Scuderie Palazzo d’Adda, Varallo Sesia, dal 3 al 12 settembre.
2021, Lo spazio vissuto – Cambi di prospettiva per il decennio che verrà, a cura dell’Istituto Italiano di Cultura di Tirana, Albania.
2021, Nostos. È tempo di tornare, a cura di Maria Laura Bonifazi e Giulia Giglio, Lazzaro Galleria d’Arte Contemporanea, Genova, dal 7 ottobre al 6 novembre.
2021, 
SyArt Festival, a cura di Rossella Savarese e SyArt Gallery, Villa Fiorentino, Sorrento, dal 16 luglio al 5 settembre.
2021,  The 10th International Biennial Exhibition of Mini Textile Art “Scythia”, Ivano-Frankivs’k, Ukraine, giugno 2021.
2021,  Save Humanity, a cura di Vera Agosti, una mostra al tempo della pandemia sull’omonima pagina Facebook.
2021,  Finalista del 22° Premio Vittorio Viviani e vincitrice del Premio Città di Nova Milanese.
2021,
#LaFrana, selezionata nella open call a cura di Davide Mariani e Stefano Boeri Architetti, l’opera Oblio è presente sul sito della Fondazione Stazione dell’Arte.

2020/2021, The Looking Glass and behind it, a cura dell’Istituto Italiano di Cultura di San Pietroburgo e il Museo MISP (Museo dell’Arte del XX e XXI secolo), coordinamento a cura di Afrodite Oikonomidou, San Pietroburgo, Russia, dall’11 novembre 2020 al 14 febbraio 2021.
2020, Finalista del Young Fiber Contest 2020, Chieri (TO) (mostra autunno 2021)
2020,
Poetici Orditi, Fabbrica della Ruota, Pray (Biella), dal 28 giugno all’11 ottobre 2020.

2019, Untitled, presso INTHEPENDANT Gallery, Porto, Portogallo, dal 9 novembre 2019.
2019, Textile Matière aSculpter, presso The Fibery – Fiberart Gallery, Parigi, dal 9 al 30 luglio 2019.
2019,
Finalista al Premio Carlo Farioli 2019, esposizione presso il Palazzo Marliani Cicogna a Busto Arsizio (VA) a cura dell’Associazione Culturale “Spazio Arte Carlo Farioli”, dal 22 giugno al 7 luglio.
2019, Humans 2018 Miniartextil, Musée de la Dentelle, Caudry, dal 20 giugno al 27 agosto 2019.
2019, Humans 2018 Miniartextil, Museo del Tessile e della Tradizione Industriale di Busto Arsizio (VA), dall’11 maggio al 9 giugno 2019.
2019, Selezionata nella quarta edizione del Young Fiber Contest 2019, Chieri (TO), dall’11 maggio al 30 giugno 2019.
2019, Humans 2018 Miniartextil, Spazio culturale Le Beffroi, Montrouge, France, dal 4 al 24 febbraio 2019.

2018, Finalista al Premio Morlotti-Imbersago, a cura di Chiara Gatti e Giorgio Seveso, Imbersago e Permanente di Milano, novembre-dicembre 2018.
2018, Sine qua non, Contemporary textile and fiber art project, a cura di Barbara Pavan, Amatrice, 13-14 ottobre 2018.
2018, Finalista al concorso HUMANS 2018 Miniartextil, a cura dell’Associazione Arte&Arte (inaugurazione il 29 settembre 2018)
2018, Finalista al Premio Carlo Farioli 2018, esposizione presso il Palazzo Marliani Cicogna a Busto Arsizio dal 23 giugno all’8 luglio a cura dell’Associazione Culturale “Spazio Arte Carlo Farioli”.
2018, Young Fiber Contest 2018, l’opera Legami deboli è stata selezionata nella Top Twelve.  Dal 19 maggio al 1 luglio presso l’IMBIANCHERIA DEL VAJRO a CHIERI.
2018, Finalista del Premio Marchionni 2018 nella sezione grafica, dal 5 maggio al 31 luglio 2018 presso il Museo MAGMMA a Villacidro.
2018, Finalista nella categoria Under 30 del Rospigliosi Art Prize, dal 21 al 29 aprile 2018 presso il Palazzo Rospigliosi a Zagarolo (Roma).
2018, Selezionata (all’interno dell’Art Prize CBM 2017/2018) per esporre a Praga, dal 29 marzo al 20 aprile 2018 presso Gallery of the Czech Centres.
2018, Finalista Premio RICOH VIII Edizione, dall’8 al 28 marzo 2018 presso Palazzo Lombardia, Milano.

2017, Finalista nella categoria under 30 dell’Art Prize CBM 2017 (Premio Carlo Bonatto Minella 2017/2018). A novembre esposizione a Torino e catalogo di Silvana Editoriale.
2017, Finalista bando INTERMEZZO presso Lelabò a Milano dal 24 settembre al 12 ottobre 2017 ed esposizione presso lo Spazio Teatro 89 di Milano dal 14 ottobre al 28 ottobre. 
2017, Esposizione presso gli spazi della Fondazione l’Arsenale di Iseo dal 23 settembre al 19 novembre 2017 (selezionata dal bando ContemporaneaMENTI 2017).
2017, Esposizione di due progetti presso la Triennale di Milano all’interno della mostra per i dieci anni del Master IDEA in Exhibition Design.
2017, Esposizione presso la Maison Des Arts della Fondazione Pescarabruzzo a Pescara dal 21 aprile al 19 maggio 2017 (finalista del concorso Opere D’arte per la Tutela Ambientale 2016/17).

2016, 21° Guangzhou International Art Fair (2-5 Dicembre 2016).

2015, Gea – It’s a (wo)man’s world, esposizione presso lo spazio della Fondazione Bracco a Milano.

Premi/Menzioni

2022, Vincitrice della nona edizione del Premio Cramum, a cura di Sabino Maria Frassà.
2021,Vincitrice del Premio Città di Nova Milanese sostenuto dal circolo ARCI Enrico Rossi (nell’ambito del 22° Premio Vittorio Viviani).
2019, Nominata tra i 9 “Artisti in Evidenza” del Premio Cramum.
2019, Premio Accademia intitolato alla memoria di Antonio Aspesi nell’ambito della 3° edizione del Premio Arte Farioli.
2018, Menzione speciale del Premio Vittorio Alinari 2017-2018 indetto dalla Fondazione Alinari, Firenze.
2016, Twin City – Civilization Redesign 2016 premiata da Guangzhou Yuan She Yi He Decorate Design and POLI.design.